name="google-site-verification" content="douIAwZpZLaRCQQiq5Rd3EF90TNAJW9FY4DlMMlBEMI" />

martedì 25 ottobre 2016

IL GIORNO DEI MORTI - Maurizio De Giovanni

L'autunno del Commissario Ricciardi. 

Un altro caso, un altro omicidio, nella Napoli del 1931. Preparativi e attesa per la visita del Duce nella città, un bambino morto. 

Fame e amore, amore e fame.
La povertà e le passioni incorniciate all'interno del Regime, che Ricciardi sfida silenziosamente, in sordina, con il proprio disinteresse. 
Un giallo avvincente, una lettura piacevole che non risparmia la tristezza per le vicende di esseri umani sfortunati. 

I fatti personali dei personaggi in primo piano, intrecciati con le indagini. La vicenda interiore del protagonista Ricciardi e del suo personalissimo "Fatto", una storia d'amore d'altri tempi che sembra finalmente prendere forma. 

I libri di De Giovanni hanno la particolarità di non essere gialli eccelsi, ma di contenere una nota di partenopea umanità che li rende vivi anche se non verosimili. 
Lettura delicata. piacevole compagnia in una giornata autunnale.

sabato 15 ottobre 2016

IL POSTO DI OGNUNO - Maurizio De Giovanni

L'estate del Commissario Ricciardi.
Un altro omicidio, un nuovo caso da risolvere in un epoca in cui per ordini superiori le città devono essere pulite, non esiste criminalità e non esiste povertà. Ordini che stridono con la realtà, quella vera, vissuta.

Una donna assassinata, una donna chiacchierata, una donna appartenente a una famiglia "in vista". Un marito morente.
Diversi possibili moventi, diverse possibili opportunità.
Un giallo che si fa leggere, se lo stile di De Giovanni piace, e se ai suoi personaggi ci si affeziona.

Accanto alla trama poliziesca vivono le vicende personali, delicate e caricaturali, dei protagonisti. Piacevole lettura, compagnia leggera e non impegnativa, ma nemmeno troppo banale.


giovedì 13 ottobre 2016

LA CONDANNA DEL SANGUE - Maurizio de Giovanni

La Primavera del Commissario Ricciardi.
Napoli al tempo del Fascismo, lo strano Commissario introverso e triste, accompagnato dal "Fatto", quel suo dono/maledizione che gli fa vedere i morti nel loro ultimo istante di vita.
Amore, Fame, Morte.
All'indagine l'autore mescola la poesia dei sentimenti che guidano gli esseri umani.
Piacevole lettura, ottimo svago.